Le ricette
I dolci prodotti tramite cottura con piastre roventi costituiscono una tradizione molto antica che si è sviluppata in tutta la nostra penisola.
Ogni regione e si può dire ogni città o paese ha inserito delle varianti dovute soprattutto alla disponibilità degli ingredienti. Veniamo così ad avere prodotti di vario spessore e con diversi disegni preparati con gli ingredienti più diversi dalla semplice ostia ottenuta con acqua e farina, al waffel con il burro ai ciacci con la ricotta fino ai salatini più originali e alle cialde con croccantini e quanto più la fantasia suggerisce.

Inseriamo qui alcuni di questi esempi e delle ricette sperando di far cosa gradita e chiediamo a chiunque voglia di inviarci le proprie ricette all'indirizzo info@cbeelettrodomestici.it tenendo sempre presente che gli ingredienti principali sono la fantasia e la passione per la genuinità.

Di seguito alcuni esempi di specialità regionali.
Specialità regionali
La praticità, l'originalità e la genuinità di avere sempre biscotti fatti in casa per ogni occasione.
Borlenghi
Specialità emiliana originariamente composta da acqua, farina e sale, versata in piccole quantità su una piastra. Dopo la cottura venivano mangiati con un trito di lardo, aglio e rosmarino. Oggi vengono preparati con latte e, talvolta, con uova e consumati con lardo e parmigiano.
Brigidini
Piccole cialde il cui nome deriva dal Convento di Santa Brigida di Pistoia, dove probabilmente sono stati inventati, attualmente sono considerati una specialità di Lamporecchio sempre in provincia di Pistoia.
Canestrello
Piccolo dolce che si prepara con ricette diverse, in Piemonte e in Liguria. Il canestrello si ottiene dopo la cottura con il ferro da cialde utilizzando o lo speciale attrezzo per modellarlo o un semplice bicchiere capovolto sul quale modellare la cialda ancora calda.
Ciacci di ricotta
Specialità emiliana simile ai borlenghi per quanto riguarda la cottura (o su padella o in ferro da cialde) ma differente nell'impasto. Questo viene preparato stemperando la ricotta nel latte, e impastando il tutto con sale, lievito da pane e farina fino ad ottenere un composto colloso. Dopo la cottura si ripiegano su fette di prosciutto o di coppa.
Cialda
Piccolo e delicato dolce da dessert, la cui origine risale al XV secolo, creato probabilmente dai pasticcieri di Vienna. L'impasto delle cialde è composto da farina, zucchero, uova, burro latte e profumo di vaniglia. La loro confezione avviene per mezzo del ferro da cialda. Le cialde possono essere servite con il te o la cioccolata, panna o crema chantilly.
Neccio
Termine toscano che indica una piccola focaccia fatta con farina di castagne, acqua o latte, l'impasto viene poi cotto in un ferro da cialde. Accompagna di solito formaggi freschi, soprattutto ricotta.
Per modelli normali
La praticità, l'originalità e la genuinità di avere sempre biscotti fatti in casa per ogni occasione.
Ferratella semplice
Ingredienti: 6 uova, 12 cucchiai di zucchero, 12 cucchiai di olio di oliva, buccia grattugiata di limone, farina q.b.

Preparazione: Battere le uova con lo zucchero; aggiungere l’olio, amalgamare bene e aggiungere la buccia di limone grattugiata e , lentamente, la farina fino ad ottenere un impasto piuttosto denso. Ungere leggermente le piastre della biscottiera e farlo scaldare.
Versare con un cucchiaio o un mestolino l’impasto al centro della piastra inferiore e richiudere usando i manici di legno.
A cottura avvenuta staccare la ferratella aiutandosi con una spatola e porlo su un piatto.
Per modelli profondi
La praticità, l'originalità e la genuinità di avere sempre biscotti fatti in casa per ogni occasione.
Waffel
Ingredienti: 4 uova intere più un tuorlo, 150gr di burro o margarina, 2 bustine di vanillina, 300gr di zucchero, buccia di limone grattugiata, 500/600 gr di farina

Preparazione: Battere lo zucchero con il burro ammorbidito, aggiungere le uova, la vanillina e la scorza grattugiata del limone. Aggiungere gradualmente la farina mescolando molto bene. Spennellare leggermente di olio lo stampo e quando questo sarà caldo, mettere circa 2/3 cucchiai di impasto, chiudere lo stampo e lasciare cuocere.
Cialde fresche della nonna
Ingredienti: 200gr di margarina, 200gr di zucchero a velo, 1 bustina di zucchero vanigliato, 4 uova, ¼ di litro di latte, 250gr di farina, 100gr di fecola, un cucchiaino raso di lievito in polvere, la buccia grattugiata di un limone.

Preparazione: Battere la margarina ammorbidita con lo zucchero a velo e lo zucchero vanigliato, aggiungere le uova e mescolare bene tutti gli ingredienti. Aggiungere il latte mescolando e battere la pastella fino a renderla cremosa. Setacciare la farina con la fecola e il lievito e aggiungere alla pastella. Amalgamare bene. Spennellare lo stampo con un po’ di olio d’oliva e farlo riscaldare. Quando sarà ben caldo, mettere circa 3 cucchiai di impasto sulla piastra inferiore e richiudere la biscottiera. Fare attenzione a non mettere troppa pastella altrimenti fuoriesce dai lati. Una volta cotto dopo circa 25/30 secondi, togliere il waffel dallo stampo con una spatola e farlo raffreddare su un piatto da portata.
Per modelli medi
La praticità, l'originalità e la genuinità di avere sempre biscotti fatti in casa per ogni occasione.
Cuori croccanti
Ingredienti: 200gr di zucchero, 160gr di burro, aroma alla vaniglia o al Grand Marnier, 6 uova, 125gr di farina, 75gr di amido di mais, 2 cucchiaini da te di lievito in polvere, 250gr di panna, 150gr di fiocchi d’avena, 3 cucchiai di olio, 3 cucchiai di zucchero a velo, 1 pizzico di sale.

Preparazione: Mettete il burro a pezzetti in una terrina, unite lo zucchero e il sale e lavoratelo a crema con una spatola. Profumate con l’aroma poi incorporate le uova uno alla volta, mescolando bene dopo ogni aggiunta.
Riunite in una scodella la farina, l’amido di mais e il lievito mescolateli bene fra loro e poi setacciateli sopra il composto preparato mescolando energicamente fino ad ottenere un composto di media solidità e perfettamente omogeneo.
Riducete in briciole finissime i fiocchi d’avena e uniteli alla preparazione. Ungete con poco olio le piastre della biscottiera e fatela scaldare. Versate poi circa 2/3 cucchiai di composto facendo attenzione a non mettere troppa pastella per evitare fuoriuscite laterali.
Una volta cotte lasciatele riposare su un piatto da portata e servirle guarnite a piacere con zucchero a velo e/o accompagnate con panna montata.

CBE Elettrodomestici P.Iva 016 778 806 82 ©Copyright 2008 Tutti i diritti riservati.
Bottom